Le vie del bello e del buono

L'idea

Il Mediterraneo è un crogiolo di popoli, una regione dove storie, società e ambienti naturali si fondono. In particolare il cibo è uno degli elementi culturali che hanno aiutato a preservare l’unicità di questa zona: si è evoluto e combinato nel tempo, creando una varietà di tradizioni culinarie basate su grano, olivi, uva. Nel bacino Mediterraneo, il pasto non è semplicemente l’atto del nutrirsi, ma rimanda a molti aspetti della vita sociale e culturale. E’ su queste basi che si innesta l’ambizioso progetto dal titolo “Itinerari Mediterranei del Gusto”, basato sulla convinzione che scoprire un territorio è un percorso che deve necessariamente passare attraverso la riscoperta dei sapori e delle tradizioni di quel territorio. Forte di questa convinzione, il GAC Torri e Tonnare del Litorale Trapanese, nell’ambito delle attività del Cluster Biomediterraneo di Expo 2015, si è fatto promotore e coordinatore di un’idea che punta alla fruizione sia territoriale che enogastronomica dei territori coinvolti nel progetto. Ad oggi è stato sottoscritto (Giugno 2015) il primo accordo di massima tra tutti gli 11 paesi partner del cluster biomediterraneo; fattivamente è stato poi sottoscritto l’accordo costitutivo (luglio 2015) tra 6 degli 11 paesi inizialmente coinvolti: Italia, Egitto, Serbia, Albania, Libano e Malta.

La mission

Nella consapevolezza che la fruizione di un territorio non può prescindere dalla scoperta dei sui sapori tipici, il progetto “Itinerari mediterranei del gusto” si pone l’ambizioso compito di fungere da strumento di cooperazione tra tutti quei territori che condividono insieme la volontà di valorizzare le rispettive attrazioni turistiche attraverso un’unica chiave di lettura: i sapori e le tradizioni culinarie dei rispettivi territori.

La mission di progetto risiede dunque nell’obiettivo di contribuire a valorizzare e promuovere la conoscenza e la scoperta di un territorio anche, e soprattutto, attraverso la fruizione enogastronomica delle sue tipicità; un’esperienza quindi che ha l’ambizioso obiettivo di creare e condividere una rete mediterranea dei sapori, dove ogni città aderente al circuito è promossa e valorizzata in termini sia delle bellezze che offre il territorio che delle bontà che propone la sua cucina: un unico filo conduttore dunque che  punta a far “conoscere” il territorio al potenziale visitatore, in un’esperienza completa e appagante.

Gli itinerari

Sono in corso di svolgimento le attività di concertazione dirette alla stesura dell’accordo di gestione dell’itinerario, nell’ambito del quale, il partenariato di progetto, dovrà riportare il complesso di attività che si intendono intraprendere in comune per lo studio, la creazione e la valorizzazione delle esperienze turistiche nell’ambito delle singole città di ciascun paese aderente. Si punta dunque a creare un circuito che accompagni il visitatore in un viaggio che amiamo definire “sensoriale”, in quanto ciascun senso venga stimolato e appagato dalla fruizione di una chiesa, di un concerto, da un piatto tipico, dagli odori di un mercato rionale. L’ambizione è quella di creare un circuito che si autorigenera e che si evolve, inglobando nuovi territori e offrendo al viaggiatore gli strumenti necessari per vivere appieno questa esperienza.

Nella fruizione di un itinerario il visitatore dovrà essere messo in condizione di sapere quali attrazioni turistiche visitare (monumenti, chiese, musei), quali sono le tipicità della tradizione enogastronomica locale, quali sagre ci sono in zona, presso quali strutture ricettive può pernottare, quali aziende locali può visitare su prenotazione (cantine, agriturismi, etc), dove acquistare i principali prodotti tipici, etc: ciò per consentirgli di pianificare per tempo la sua esperienza di viaggio e trasformarla agevolmente da viaggio virtuale ad una programmazione puntuale e completa del viaggio reale. La strategia finale è quella di favorire non solo la conoscenza del territorio e il consumo delle produzioni culinarie locali, ma anche di alimentare lo scambio di idee, di informazioni, di progettualità, di reciproca pubblicizzazione tra i territori appartenenti alla rete: l’ambizione è quella di costruire la strada verso le vie del bello e del buono.

Il progetto in numeri

3

Continenti

6

Nazioni

36

Città

36

Ricette

Mappa degli Itinerari

Paesi Partner

Italia

Egitto

Serbia

Albania

Libano

Malta

Emozioni

da mordere

Contattaci

Invio del modulo in corso...

Il server ha riscontrato un errore.

Modulo ricevuto.

FEP 2007/2013 - Intervento 2.A1.c “Promozione dei servizi di ecoturismo attivi sul territorio” [CUP nr. G94I12000130009]