Marsaxlokk

REGIONE

Malta Xlokk

 

ABITANTI

Circa 3.200

 

 

 

SUPERFICIE

4,7 km2

 

La città

Attrazioni

Marsaxlokk è un tradizionale villaggio di pescatori situato nella parte sud-orientale di Malta. è un tradizionale villaggio di pescatori situato nella zona sud-est di Malta.

Il nome significa appunto “porto a sud-est”.

E’ uno dei porti più caratteristici, ed è anche uno dei mercati più ricchi dell’isola; da qui infatti giungono le maggiori quantità di pescato vendute sull’isola, in particolare il pesce spada, il tonno e la lampuga.

E’ conosciuta principalmente per le tradizionali imbarcazioni “con gli occhi”, i luzzi: la tradizione crede che questi occhi (di origine egiziana) proteggano l’imbarcazione dalla sventura.

A nord del Golfo di Marsaxlokk si trova la collina di Tas-Silġ; questo sito archeologico ospita i resti dei templi megalitici risalenti alla fase di Tarscen, inoltre nella zona circostante vennero trovati reperti dell’Età del bronzo. Attrazioni turistiche degne di nota sono: la chiesa parrocchiale di Marsaxlokk dedicata alla Madonna del Rosario, il mercato del pesce, il porto con le sue coloratissime imbarcazioni, forte di San Luciano, St Peters Pool una splendida parte rocciosa della spiaggia. A Maggio, Agosto e Settembre si tengono varie feste di paese con processioni religiose e spettacolari fuochi d’artificio in onore della Madonna.

Gastronomia

La gastronomia del luogo è basata interamente sulle specialità marittime;  si può infatti gustare gustare una varietà di piatti che includono pesce spada, tonno e il popolare lampuki (pesce dorado).

La cucina spazia tra i sapori dei sui piatti tipici: la zuppa di pesce (aljotta), gli involtini di carne cotti in vino rosso (bragioli), il coniglio in umido (piatto tradizionale fenek stuffat), i dolci con ricotta, pezzi di cioccolato e frutta candita, la pasta sfoglia ripiena di ricotta o piselli, i biscotti ripieni alle mandorle, le palline di formaggio da servire come antipasto (gbejniet).

Da provare sicuramente la coda di rospo in carpaccio i ravioli di gamberi, il tutto accompagnato dagli ottimi vini locali.

Aljotta

Cosa

Come

150 gr di pesce bianco

1 cipolla grande (tritata)

1 cucchiaio di passata di pomodoro

75 gr di pomodori freschi (tritati)

3 spicchi d’aglio (tritati)

1 cucchiaio di menta fresca (tritata)

1litro di acqua

1 cucchiaio di succo di limone spremuto fresco

1 cucchiaio di prezzemolo fresco (tritato)

1 ciotola di riso bollito

Sale e pepe per condire

Crostini di pane

Pulire il pesce e rimuovere le lische. Mettere il pesce in un sacchetto di mussola e chiuderlo in modo che rimanga sigillato. Friggere le cipolle e l’aglio fino a quando non si ammorbidiscono. In una pentola mettere l’acqua, aggiungere le cipolle, l’aglio, il succo di limone, il dado di pesce, la passata di pomodoro, il pomodoro fresco, la menta e immergere il sacchetto di mussola con il pesce. Cuocere a fuoco lento per 35 minuti. Quando la zuppa è pronta, rimuovere la busta di mussola e rompere il pesce affinchè si cuocia prendendo il colore bianco. Filtrare il brodo con un colino per essere sicuri che non siano rimaste lische e metterlo in un’altra pentola. Aggiungere il riso bollito, condirlo con sale e pepe e riscaldarlo per 2 minuti. Servire in una ciotola con crostini e pezzi di pesce e condire con un filo di olio.